Dimenticato la password?

Volosicuro

Cancellazione-nave

Cancellazione e/o ritardo della nave, del treno o della crociera

Trasporto su nave o crociera.

In caso di ritardo o cancellazione della nave di linea o della nave da crociera purché il porto di imbarco o di sbarco sia in uno degli Stati dell’ Unione Europea, al passeggero sono offerte le seguenti tutele:

In caso di cancellazione o partenza in ritardo oltre i 90 minuti della nave o della crociera il vettore marittimo deve informare il passeggero e quest’ultimo ha diritto a spuntini pasti e bevande e, all’occorrenza, alla sistemazione alberghiera. Inoltre il passeggero ha diritto ad un trasporto alternativo a cura e spese del vettore o, in alternativa, al rimborso del prezzo del biglietto.

Qualora partano e giungano al porto di destinazione con ritardo hanno diritto ad un risarcimento (compensazione economica) pari al 25% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno

a) Di un’ora per un servizio regolare fino a 4 ore;

b) di due ore per un servizio regolare da 4 a 8 ore;

c) di tre ore per un servizio regolare da 8 a 24 ore;

d) di tre ore per un servizio regolare di oltre 24 ore;

Se il ritardo supera il doppio del tempo indicato alle lettere da a) a d) la compensazione economica è pari al 50% del prezzo del biglietto. Oltre a tutto quanto suddetto i passeggeri di nave o crociera possono agire in giudizio per rivendicare il risarcimento di tutti gli altri danni ulteriori, patrimoniali o non come il danno da vacanza rovinata in caso di crociera. Il reclamo si deve inviare alla compagnia navale o crocieristica entro 2 mesi dal ritardo o dalla cancellazione ed in caso di mancato accoglimento seguono i rimedi giudiziali.

Trasporto ferroviario o su treno.

In caso di soppressione, perdita di coincidenza o ritardo di almeno 60 minuti del trasporto su treno dovuto a responsabilità della compagnia ferroviaria, il passeggero ha diritto:

- in alternativa al rimborso del biglietto del treno, a proseguire il viaggio con un itinerario alternativo, a cura e spese della compagnia ferroviaria, immediatamente o in data successiva.

Il passeggero ha altresì diritto, salvo che non interrompa il viaggio e richieda il rimborso del biglietto, ad un risarcimento del prezzo del biglietto:

a) pari al 25% qualora il treno giunga a destinazione con un ritardo tra un’ora e due ore;

b) pari al 50% qualora il treno giunga a destinazione con un ritardo pari o superiore a due ore;

Il passeggero ha altresì diritto in caso di ritardo a pasti, bevande e all’occorrenza alla sistemazione alberghiera. Inoltre ha diritto ad eventuali ulteriori risarcimenti se effettivi e dimostrati.

Il reclamo all’impresa ferroviaria va presentato entro il termine previsto nelle condizioni generali della medesima. L’impresa ferroviaria ha l’onere di rispondere entro un mese.

Il passeggero del treno ha diritto anche a risarcimenti ed indennità per i bagagli registrati.

Contatta lo staff di Volosicuro.com per una consulenza gratuita oppure compila il modulo sottostante<

Scopri se hai diritto al risarcimento

Ti serve aiuto?

Contatta i nostri esperti senza impegno

Clicca qui

Le nostre sedi